social responsibility - Arte, Cultura e Filantropia
stampa
mail
pdf

Il Teatro Coccia

Il Gruppo De Agostini è tra i sostenitori del Teatro Coccia di Novara, tra i più attivi in Italia per le numerose iniziative artistiche: opera, operetta, balletto, musical, prosa, jazz, cabaret, eventi speciali.

Inaugurato il 22 dicembre 1888, il teatro nasce sulle spoglie del vecchio teatro morelliano, eretto nella seconda metà del XVIII secolo. Il progetto era stato compiuto dall'architetto pontificio Cosimo Morelli, mentre gli affreschi interni, il corredo fisso di scenografie e il sipario rappresentante Ercole (mitico fondatore della città) furono realizzati dai fratelli Galliari. Ben presto, tuttavia, l'edificio morelliano risultò insufficiente per le rappresentazioni. Il restauro venne affidato all'architetto Luigi Canonica, che a Milano aveva compiuto due significativi interventi in campo teatrale: il progetto del teatro Carcano e il restauro del teatro alla Scala del Piermarini. L'ingegnere novarese Antonio Agnelli subentrò nei lavori completando le proposte elaborate in stile neoclassico dall'architetto Canonica. Nel 1832 compiuto il restauro, il teatro si inaugurò con "La Straniera" di Bellini. Negli anni 1853-55, tuttavia, venne costruito un secondo teatro cittadino, il Sociale. I due edifici si contrapponevano anche fisicamente: l'uno simbolo dell'aristocrazia, l'altro segno dell'importanza assunta nelle vicende cittadine dalla borghesia. L'attività dei due teatri era, naturalmente, in competizione. Nel 1880 il consiglio comunale stabilì l'acquisto dei due edifici, il teatro Sociale e il Morelli, che dal 1873 aveva assunto la nuova denominazione di teatro Coccia. L'intento era di sostituirli con una nuova costruzione. Il primo progetto elaborato dall'architetto Andrea Scala, prevedeva di riconvertire i due vecchi teatri ad altri usi e di costruire una nuova struttura per accogliere l'attività scenica. Esso apparve troppo dispendioso e Scala delegò l'architetto milanese Giuseppe Oliverio per compiere un nuovo progetto. Dopo diverse rielaborazioni si diede inizio all'opera. Il nuovo teatro Coccia sostituì nell'immaginario dei novaresi il precedente edificio.

E oggi il Coccia è il simbolo di un passato molto più antico, è la traccia più significativa dell'evoluzione di una città che ha saputo conservare la propria passione per l'arte.

Teatro Coccia
Via F.lli Rosselli, 47
28100 Novara
tel. 0321 233200