stampa
mail
pdf

24/6/2020

De Agostini Editore S.p.A. Il passaggio generazionale nel Consiglio di Amministrazione e la nomina di Nicola Drago ad Amministratore Delegato della società

 Novara, 24 giugno 2020 – L’Assemblea degli azionisti di De Agostini Editore S.p.A. - riunitasi in data odierna sotto la presidenza di Pietro Boroli - ha nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione, che resterà in carica per il triennio 2020-2022. 

Il neo nominato Consiglio di Amministrazione, rinnovato nella gran parte dei suoi componenti, sarà composto da rappresentanti della IV generazione delle famiglie Boroli e Drago, e da manager, sia di Gruppo che indipendenti, di comprovata esperienza e valore.

I membri del rinnovato Consiglio di Amministrazione, che conferma Pietro Boroli alla Presidenza, sono: Nicola Drago, Marcella Drago, Giulio Cesare Ferrari Ardicini, Marco Tacchini, Paolo Albertini, Edoardo Boroli, Gian Luca Pulvirenti, e Alessio Santarelli (Direttore Generale Broking Gruppo MutuiOnline), come consigliere indipendente. 

Marco Drago, consigliere uscente, è stato nominato Presidente d’Onore della Società.

Il Consiglio, riunitosi al termine dell’Assemblea dei soci, ha poi nominato Nicola Drago Amministratore Delegato della Società.

Nicola Drago, classe 1978, dopo la laurea in Economia Aziendale all’Università Bocconi, ha lavorato in Sonenshine Partners e in McKinsey e ha conseguito un MBA alla Columbia University di New York. Dal 2008 ha ricoperto ruoli nell’ambito del Gruppo De Agostini, in particolare nel settore Media & Communications (Gruppo Zodiak Media, ora facente parte di Banijay Group).

Nel 2016 è stato nominato Direttore Generale di De Agostini Editore e Amministratore Delegato di De Agostini Publishing, società leader mondiale nel settore collezionabile: in questa veste si è occupato negli ultimi quattro anni della ristrutturazione e del rilancio dello “storico” business del Gruppo.

Riporteranno a Nicola Drago le strutture centrali di De Agostini Editore e le seguenti Aree di business:

-       Publishing, comprendente le attività tradizionali del collezionabile e la nuova iniziativa di subscription commerce Betterly;

-       Libri e Scuola, a cui fanno riferimento le attività editoriali di De Agostini Scuola, DeA Planeta Libri e Libromania, sotto la responsabilità di Gian Luca Pulvirenti;

-       Digital De Agostini, di cui è responsabile Pierfrancesco Gherardi, che gestisce i canali televisivi satellitari DeAKids e DeAJunior e il network DeAbyDay.it, oltre a KidsMe, società specializzata nello sviluppo e distribuzione di contenuti TV dedicati alla fascia kids e family.

 

L’Assemblea ha inoltre approvato il bilancio dell’esercizio 2019 relativo alla società, chiuso con un risultato netto positivo per 2,0 milioni di Euro. 

Marco Drago, Presidente di De Agostini S.p.A. ha dichiarato: “La nomina di questo nuovo Consiglio di Amministrazione rappresenta un momento significativo per il Gruppo De Agostini perché segna di fatto una nuova tappa nel passaggio dalla III alla IV generazione di azionisti.
A parte Pietro Boroli, che resta Presidente del Consiglio di Amministrazione, tutti i rappresentanti della III generazione – ed in particolare Marco Boroli, Paolo Boroli, Giorgio Drago, Chiara Boroli e Giovanni Boroli - dopo tantissimi anni di impegno nel consiglio hanno deciso di passare il testimone ai membri della IV generazione.
A questi ultimi viene affidata oggi la guida e la gestione del Gruppo Editoriale che negli anni è stato rimodellato, le cui strategie sono state rifocalizzate e il portafoglio di business semplificato, per conseguire un assetto industriale più efficiente.
A questo proposito un ringraziamento particolare, da parte mia e di tutto il Consiglio, va a Paolo Ceretti, AD uscente del Gruppo Editoriale, che ha guidato la razionalizzazione e l’evoluzione della società negli ultimi otto anni, consentendole di raggiungere importanti traguardi. A tutto il Consiglio è assicurato l’appoggio e il sostegno mio e degli azionisti, affinché possano guardare al futuro e alle nuove sfide che esso riserverà, forti dei valori che caratterizzano da sempre la storia imprenditoriale del Gruppo De Agostini”. 

“Sono onorato della fiducia che il Consiglio di Amministrazione mi ha accordato, ma anche consapevole della grande responsabilità che mi viene affidata – ha dichiarato Nicola Drago, Amministratore Delegato di De Agostini Editore - Ricevo una eredità importante perché i successi editoriali del ventennio 1980/2000, realizzati grazie all’intuizione e alla lungimiranza degli azionisti della III generazione, hanno consentito al Gruppo De Agostini di diventare quello che è oggi. In prospettiva il Gruppo Editoriale, dopo il processo di semplificazione avvenuto in questi anni, si dovrà focalizzare sul consolidamento delle proprie attività e sullo sviluppo di modelli di business innovativi, di cui l’iniziativa Betterly è un primo esempio. Sono certo che l’esperienza maturata in questi quattro anni alla guida di De Agostini Publishing mi fornirà gli strumenti migliori per affrontare anche questa sfida”.

Scarica il file